L’esposizione sarà visitabile fino al 9 giugno, presso le Terme di Diocleziano

C’è anche la Marina Grande di Sorrento tra i protagonisti de “Ai confini della Meraviglia”, la mostra evento ospitata fino al 9 giugno prossimo a Roma, presso le Terme di Diocleziano.
L’esposizione è promossa nell’ambito di “Borghi. Viaggio Italiano”, iniziativa del ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, che ha dichiarato il 2017 “Anno dei Borghi”, con l’obiettivo di promuovere a livello nazionale e internazionale, l’Italia dei piccoli paesi, ricchi di testimonianze del passato ed ancora custodi della storia, tradizione ed identità del territorio. Località uniche ma ancora poco conosciute, dove l’ospite può riappropriarsi di una dimensione di viaggio a misura d’uomo, lontano dai percorsi turistici convenzionali.
Dopo Umbria e Marche, è toccato oggi alla Campania inaugurare il proprio spazio, dedicato ad un territorio ricchissimo di borghi e località che offrono testimonianze di un passato lungo il quale, nel corso dei secoli, si sono avvicendati sanniti, greci, normanni, romani, e poi longobardi, bizantini, angioini, aragonesi, un crogiolo che ha forgiato un patrimonio architettonico, artistico e culturale che conta pochi eguali.
“Sono oltre mille le località rappresentate e 18 le regioni presenti all’evento ospitato nella Capitale – spiega il vice sindaco di Sorrento, Raffaella Cancellieri – Il meglio del nostro paesaggio, ma anche la storia del nostro Paese, la ricchezza di monumenti ed arte, le tradizioni, le culture e produzioni uniche, lo stile di vita slow e tipico dell’identità italiana. Caratteristiche riassunte proprio da Marina Grande, che nel corso degli anni, pur rimanendo zona residenziale di tante famiglie che dalla pesca ricavano la propria fonte di reddito, si è trasformata in una delle più accoglienti località turistiche della penisola sorrentina. L’iniziativa del Mibact costituisce un esempio virtuoso dell’impegno dello Stato per la valorizzazione dei luoghi e sottolinea la necessità di adottare politiche del turismo in grado di sostenere la promozione dei territori. In questa direzione si muove l’attività della Regione Campania e del Comune di Sorrento”.
Altre località campane in vetrina a Roma sono Atrani, Casalbuono, Castellabate, Cerreto Sannita, Conca dei Marini, Furore, Letino, Montesarchio, Monteverde, Morigerati, Nusco, Sant’Agata de’ Goti, Savignano Irpino, Tramonti, Vietri sul Mare, Zungoli, Pollica, Agropoli, Amalfi, Pozzuoli, Capri, Cetara, Procida, Maiori, Forio, Lacco Ameno, Massa Lubrense, Minori, Bacoli, Positano, Castellabate, San Giovanni a Piro e Serrara Fontana.
La mostra è visitabile, con ingresso da viale Luigi Einaudi, dal martedì alla domenica, dalle ore 10,30 alle 18,30.

Iscriviti alla nostra newsletter


Non ti invieremo spam e non comunicheremo i tuoi dati a terzi