L’inaugurazione sabato 7 ottobre, nel salone monumentale della prestigiosa Biblioteca del Collegio Massimo dei Gesuiti

Circa ottanta opere tra collage e pitture su carta di recente produzione, realizzate quasi esclusivamente con pigmenti di origine minerale, alcuni anche preziosi come la vivianite o la kyanite, compongono la mostra di Massimo Latte “Mistica della materia”, realizzata con il matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee, museo Madre di Napoli, e con il patrocinio del Comune di Napoli, dell’Institut Français Naples e dell’Accademia di belle Arti di Napoli.
In esposizione circa quaranta carte della serie dal titolo Passaggi minerali, stesure di colore monocromatico, pigmento puro, che lasciano vibrare l’intensità del tratto, come magma, flusso di pura energia. Altrettanti collage della serie intitolata Paesaggi d’istanti si presentano come un insieme di carte dipinte, strappate e infine ricomposte, il cui gioco allude alle metamorfosi telluriche cui è sottoposta la materia richiamando talvolta dei paesaggi.
La mostra sarà visitabile fino all’8 novembre 2017.

Iscriviti alla nostra newsletter


Non ti invieremo spam e non comunicheremo i tuoi dati a terzi