Dal 26 novembre al 18 dicembre, tutti i giorni dalle ore 9,30 alle 19,30. Chiuso il martedi.

Al Palazzo delle Arti di Napoli una mostra di arte contemporanea sulla tematica della natura e della relazione uomo-ambiente, promossa dal Comune di Napoli in collaborazione con Phoresta Onlus.
Si parlerà di Natura e come le opere d’arte esposte siano spunto di riflessione sull’importanza del rispetto del nostro ecosistema,  ed incontro con la cultura contemporanea.
Pina Inferrera, l’autrice, da sempre si occupa nella propria ricerca di ambiente ed ecosistema, anche passando attraverso macro installazioni in open air, utilizzando materiali di riciclo industriale. In questa occasione, saranno esposte lavori fotografici di intensa liricità, dedicati agli alberi ed al foliage, una trentina di opere realizzate durante gli ultimi cinque anni nel corso di viaggi in Austria, nella regione della Stiria, e in Francia, sulle coste della Normandia e lungo i fiumi della Borgogna. Immagini in cui la vegetazione è colta in rapporto all’acqua e al suo potenziale di rispecchiamento, scatti in cui la natura riverberandosi conosce una sorta di alterazione dei suoi lineamenti, una trasformazione in qualcosa di letteralmente altro che ha tratti spiccatamente pittorici e un’intonazione velatamente metafisica.
“In queste opere insomma si manifesta – secondo Roberto Borghi, curatore della mostra – una visione «totalmente altra» dal canone romantico della rappresentazione della natura che la vorrebbe «riflesso dell’interiorità dell’artista»: qui invece assistiamo a «una natura che si specchia in se stessa e che non si ritrova, una natura che specchiandosi si tramuta, si dissolve, si perde», ma grazie a tale perdita acquisisce ieraticità e vitalità inconsuete e preziose”.

Iscriviti alla nostra newsletter


Non ti invieremo spam e non comunicheremo i tuoi dati a terzi