“Il pasticciaccio dei pomodori cinesi lavorati in Africa”.
E’ il titolo del pezzo pubblicato sul Venerdì di Repubblica, nella rubrica firmata da Marino Niola.
Questa settimana si parla del libro “I Signori del cibo” di Stefano Liberti.
Pagine che raccontano della trasformazione degli alimenti da nutrimento a commodity, a scapito di qualità ed equità.
Una lettura utile per non essere compratori passivi ma consumatori critici

(foto Fernando Vergara/Associated Press)

Luigi D'Alise

Giornalista professionista: scrivo, parlo, formo e informo per l’Ago Press. Slownauta apprendista: scatto, filmo, viaggio e assaggio per Slow Sud.

Iscriviti alla nostra newsletter


Non ti invieremo spam e non comunicheremo i tuoi dati a terzi